Nutrizione biologica

ALIMENTAZIONE BIOLOGICA IN MEDICINA ESTETICA,LA DIETA ANTI-CELLULITE

E’una dieta equilibrata che,se associata ad una moderata attività fisica, provocherà una riduzione del peso ed anche dei centimetri nelle zone del corpo in cui questo è più necessario: glutei, fianchi, cosce, ginocchia, caviglie. È una dieta da seguire per almeno 3-4 settimane, ma anche per tutto il tempo necessario per dimagrire fino al giusto peso o sconfiggere la cellulite.

LA DIETA NATURALE

Downloaded 33 times.

LA DIETA DOPO LE VACANZE ESTIVE

Downloaded 6 times.

L’EPIFANIA

Downloaded 4 times.

LA DIETA DELLO CHEF

Downloaded 3 times.

LA DIETA CON LA FRUTTA A PRANZO

Downloaded 2 times.

LA DIETA COL GELATO

Downloaded 12 times.

DIETA POST GRAVIDANZA

Downloaded 6 times.

DIETA PER STIMOLARE IL SISTEMA IMMUNITARIO O ANTI-INFLUENZA

Downloaded 9 times.

DIETA ANTI-CELLULITE – v.1

Downloaded 7 times.

DIETA ANTI-CELLULITE – v.2

Downloaded 8 times.

DIETA A COLORI PER LA DONNA CHE AFFRONTA LA MENOPAUSA

Downloaded 5 times.

DIETA PIC-NIC

Downloaded 2 times.

PASTA TUTTI I GIORNI

Downloaded 14 times.

LA DIETA LAST-MINUTE

Downloaded 8 times.
DIMAGRIMENTO Gestione del peso

DIMAGRIMENTO

PERCORSI DIVERSI PER DIMAGRIRE IN SALUTE E RESTARE MAGRI

Programmi di dimagrimento personalizzati con supporto di farmaci omotossicologici e fitoterapici
Percorso assistito con Dieta proteica associata a integratori specifici,che permette di controllare la secrezione di insulina,stimolare la perdita di massa grassa, proteggendo l’attività metabolica dei tessuti nobili ed assicurando un bilancio azotato equilibrato. Questo tipo di dieta è strutturata in fasi differenziate tese progressivamente al bilanciamento e alla riabilitazione nutrizionale
Le visite di controllo si eseguono ogni 20 giorni,per accompagnare le diverse fasi della dieta.

Questo tipo di dieta è caratterizzato da:

  • Assenza di fame
  • Rapidità dei risultati
  • Facilità di esecuzione
  • Protezione della massa magra
  • Diminuzione dell’iperinsulinemia
  • ensazione di benessere:
  • Fallimento delle diete convenzionali;
  • Obesità
  • Tutte le situazioni cliniche con iper-insulinemia: sovrappeso,obesità,diabete di tipo 2 o non insulino-resistente,soprattutto nella fase iniziale di iper-insulinemia,ovaio policistico.
  • Periodo pre o post-operatorio
  • Quando l’eccesso di peso è un fattore aggravante
  • Terapia della cellulite o P.E.F.S.
  • Carenza di massa muscolare e ipotonia nell’anziano

Periodi di allenamento e di competizioni nello sportivo: un aumento dell’apporto proteico attraverso l’alimentazione favorisce l’aumento della massa muscolare e potenzia le prestazioni.

Percorso con assistenza dell’Unità psiconutrizionale,metabolica e wellness multidisciplinare con dieta e farmaci omotossicologici e fitoterapici specifici .
Approccio multidisciplinare Endocrino-etabolico,nutrizionale,psicologico,wellness, codificato dalla presenza di endocrinologo-nutrizionista,psicologa,fisioterapista.

Approccio medico alla situazione endocrino-metabolica,alla nutrizione e alla riabilitazione.

Attenzione prevalente alla matrice psicologica nella strutturazione di interventi nutrizionali specifici e nel mantenimento dei risultati ottenuti.

Visite di controllo settimanali o bi-settimanali,ciascuna con valutazione endocrino-metabolica, nutrizionale,psicologica e wellness e costruzione di un programma personalizzato che tenda ad ottenere risultati definiti e stabili nel tempo.

In tutti i casi:

Valutazione della situazione fisica del Paziente e strutturazione di un programma di riabilitazione fisica con carichi di lavoro personalizzati. Fanno parte di questi programmi: un complesso di attività cardiovascolari da eseguire ad intensità adeguata all’età e alla condizione generale del soggetto,lo sviluppo del tono e della forza muscolare, esercizi per il miglioramento della flessibilità generale e dell’equilibrio,esercizi di rilassamento. Si mette il benessere della persona al centro dell’attenzione proponendo attività sportive, pratiche di rigenerazione e di mental training combinate con un’alimentazione corretta per favorire uno stato di benessere e di equilibrio psicofisico. Presa in carico totale del Paziente con un rapporto prolungato nel tempo che non si limita a valutare i risultati a breve-medio termine.

Gestione del peso

GESTIONE DEL PESO : INDICAZIONI PER UNA STRATEGIA TERAPEUTICA INTEGRATA NEL TRATTAMENTO DEL SOVRAPPESO E DELL’OBESITA’

Nella pratica clinica per valutare la situazione-peso di una persona si usa l’I.M.C. o Indice di Massa Corporea (B.M.I. degli anglosassoni) che si ottiene dividendo il peso espresso in kg. per il quadrato della statura espresso in m. Ad esempio per calcolare l’I.M.C. di una persona alta m. 1,70 che pesa 80 kg. si dividono 80 ( i kg. di peso) per 2,89 (risultato di 1,70 per 1,70): si ottiene così l’I.M.C. che è 27,68. Questo numero serve ad inquadrare in modo attendibile la situazione della persona in esame in relazione al peso.

BMI (Indice di massa corporea)

kg/ml CLASSIFICAZIONE DEL PESO < 18,5 Sottopeso 18,5-24,9 Normopeso > 25 – 29,9 Sovrappeso 30-34,9 Obesità di I grado 35-39,9 Obesità di Il grado > 40 Obesità di III grado

BILANCIO ENERGETICO

È dato daI rapporto fra calorie introdotte e calorie consumate; il loro ammontare deve grosso modo corrispondere: eventuali squilibri nel bilancio energetico possono portare infatti aI sovrappeso fino al l’obesità, in caso dì prevalenza delle calorie introdotte, oppure al dimagrimento in caso di prevalenza delle calorie consumate.
TIPO DI ATTIVITA’ UOMINI DONNE
A RIPOSO 30 25
LAVORO SEDENTARIO (SPESSO SEDUTI) 35 30
LAVORO ABBASTANZA ATTIVO 40 35
LAVORO PESANTE 45 40
LAVORO MOLTO PESANTE 50 45
Il fabbisogno calorico diminuisce con l’età, perciò occorre ridurre il numero di calorie giornaliere di: 10% dopo i cinquant’anni- 20% dopo i settant’anni- 30% dopo gli ottant’anni. Valutazione clinica (visita medica + ERMEX +screening ematochimico + ev. ecg e visita cardiologica )
  • Valutazione dei bilancio energetico ( peso ideale, peso ragionevole, BMI, valutazione della composizione corporea )
  • Valutazione dell’introito e dei comportamento alimentare
  • Valutazione delle intolleranze alimentari con EAV
  • Dietoterapia personalizzata
  • Farmacoterapia omotossicologica e/o tradizionale
  • Floriterapia con eventuale psicoterapia di supporto
  • Indicazioni per un’adeguata attività fisica
  • Indicazioni per terapie di supporto di Medicina Estetica che affianchino e favoriscano il dimagrimento